Il coro come lavoro d'insieme

Team Building attraverso la musica

Il coro

Lavorare insieme come componenti di un’unica squadra è una competenza specifica che si acquisisce dall’esperienza di strategie vincenti nel definire un’identità collettiva, valori comuni, comunicazione efficace e capacità di collaborare.

Nel percorso di formazione del coro si ripropongono le dinamiche tipiche del lavoro di squadra, in cui potenziali conflitti, problemi di gerarchie, individuazione e fruizione di competenze e, non ultima, la capacità di assumere la responsabilità, vengono gradualmente sciolti in vista di una non rimandabile performance che vedrà il gruppo esprimere una prova di forza superiore alla somma dei singoli talenti.

Nel progetto Ensemble il team prende in mano il gruppo di partecipanti e li costituisce a coro, guidandoli in modo graduale, ma deciso, verso una performance finale inaspettata e potente.

In base alle necessità specifiche inerenti alla mission dell’azienda, verranno evidenziati quei particolari valori, tra i molti disponibili, più vicini alle richieste precedentemente individuate con l’azienda.

Livelli di Equilibrio



I

Il primo livello è all’interno della propria sezione timbrica, in cui l’obiettivo è amalgamarsi fino ad arrivare a non distinguere più la propria voce dalle altre.

II

Il secondo livello è tra le sezioni ed è dinamico: ogni sezione dovrà variare di intensità in accordo o in contrapposizione alle altre, in base al momento musicale, creando un insieme fluido e compatto.

III

Il terzo livello, quasi sempre sottovalutato, è tra il solista del momento e il coro: va inteso come un normale equilibrio tra sezioni, non come un gruppo di persone che “serve” il più bravo.


Il risultato della performance sarà tanto rilevante quanto i livelli di equilibrio saranno rispettati.

Il Debriefing

Nel progetto Ensemble, il team opera sull'immediato e crea una dinamica in gran parte inconsapevole, vale a dire mette in scena l'evento. Il lavoro di debriefing è rendere coscienti e consapevoli gli utenti dei meccanismi e delle dinamiche portate in essere affinché siano non solo riconosciute nella loro interezza ma soprattutto rese fruibili in seguito.

In termini di durata, il debriefing varia da situazione a situazione, in base agli obiettivi concordati preventivamente con l’azienda: può avere luogo immediatamente dopo la performance, essendo quindi breve e sintetico, oppure richiedere un suo proprio spazio ed un suo proprio tempo.

In base elle esigenze individuate con l'azienda, il programma dell'intervendo e il lavoro di team puo' diventare un percorso che copre un arco temporale piu' ampio.

In questo caso, al debriefing classico seguiranno una o piu' sessioni di verifica / recall, al fine di conclamare nelle pratiche quotidiane le competenze acquisite con Ensemble.

La “messa a terra”

Con “messa a terra” si intende il consolidamento dei valori acquisiti nella parte della performance e l’individuazione delle strategie necessarie a mantenere tali valori nel tempo nelle pratiche quotidiane.

Il percorso di Ensemble, là dove concordato con il cliente, prevede una seconda sessione con lavoro in aula, condotto dagli specialisti Alessandro Roberti e Manfredi Trugenberger, il cui programma specifico va concordato in base alle esigenze dell’azienda e può diventare un percorso che copre un arco temporale più ampio con l’opzione di successive sessioni di verifica/recall.

In termini di durata, il debriefing varia da situazione a situazione, in base agli obiettivi concordati preventivamente con l’azienda: può avere luogo immediatamente dopo la performance, essendo quindi breve e sintetico, oppure richiedere un suo proprio spazio ed un suo proprio tempo.

Principali contenuti:

“Dopo l’esperienza”: cosa è rimasto, come continua a lavorare dentro di voi?

  • Condivisione in plenaria di alcune aree di miglioramento, individuate e condivise con l’azienda: come trasformale in obiettivi?
  • Regole di efficacia. La “Buona formazione degli obiettivi”
  • L’impatto: cosa producono questi obiettivi sulla vita organizzativa, una volta raggiunti e consolidati?
  • Aspettative incrociate (per gruppi di massimo 12 partecipanti): che cosa chiedo al mio collega?
  • La messa in gioco personale: che cosa mi impegno a modificare/integrare nei miei stili e comportamenti?
  • Quali VALORI il gruppo esprimerà concretamente, e che impatto avranno sui clienti esterni e interni?
  • Definizione scritta di piani di azione: quali comportamenti per quali valori

La Performance

Un’esperienza di coro che non preveda una performance finale toglie consistenza all’intero percorso perché elimina la responsabilità del proprio agire nella preparazione.

Noi siamo le nostre prassi, non solo i nostri pensieri.

Per questo lungo l’intero percorso di preparazione la performance deve restare ben presente ed aleggiante.

L’impegno della prova e l’onore di averla completata sono inscindibili, e nessun percorso può essere considerato soddisfacente senza che ci sia un punto di partenza ma anche uno di arrivo.

La riuscita della performance finale porterà quindi una serie di valori aggiunti che saranno le fondamenta di un possibile cambio di cornice e di dinamiche all’interno delle attività quotidiane.

Programma

Il programma del nostro intervento varia a seconda della mission concordata con l’azienda, ma in genere si sviluppa in due fasi, tipicamente di mezza giornata l’una: l’evento con il team Tgp e il debriefing.

L’evento si divide nelle seguenti fasi:

  • Accoglienza e presentazione
  • Ascolto del brano
  • Scoperta della potenzialità vocali
  • Coinvolgimento fisico
  • Esercizi di timing, listening e groove
  • Individuazione dei registri vocali e sezioni
  • Preparazione del brano
  • Prove finali per la performance
  • La performance
  • Valutazioni, debriefing e conclusioni

Team TGP

Tgp, acronimo di “The Global Performance Project”, è un’Associazione costituita da musicisti professionisti che pongono il loro focus sul concetto di “cultura d’insieme” espresso nell’attività di coro ed hanno sviluppato nel tempo un metodo di formazione che unisce competenze musicali di alto profilo ed un insight approfondito sulle dinamiche d’insieme. Questa peculiarità è all’origine del neologismo con cui Tgp indica la propria mission: “cultura d’insieme”, e che viene esportata efficacemente ovunque la capacità di “fare squadra” diventi rilevante.


  • Manfredi Trugenberger

    Manfredi Trugenberger

    Musicista e autore, si è formato al Berklee College of Music di Boston si è diplomato alla Grove School of Music di Los Angeles.

    A lato della carriera artistica, che annovera numerose collaborazioni con artisti nazionali ed internazionali, da oltre vent'anni svolge attività di insegnamento e formazione ed è ideatore, fondatore e direttore musicale del progetto Tgp.

    E’ una sintesi di energia esplosiva e di grande capacità di comunicazione, doti che diventano immediatamente risorsa dei gruppi con cui lavora.

  • Alex Procacci

    Alex Procacci

    Musicista, cantante, polistrumentista, vanta una lunga e prestigiosa carriera nel panorama dei musical, da “Beatrice ed Isidoro” a “Peter Pan”, dall’edizione italiana del “Christmas Show” al ruolo di vocal coach in “We will rock you Italia” a fianco dei Queen.

    Coordinatore generale e co-direttore musicale di Tgp, compositore, arrangiatore, produttore e maestro di coro, porta con mano ferma e quieta il gruppo nel cuore delle sue competenze.

  • Loredana Casula

    Loredana Casula

    Cantante, chitarrista, maestra di coro e insegnante di canto di grande capacità e rilievo, ricopre il ruolo di Direttore del coro in Tgp.

    Oltre a numerose collaborazioni con artisti nazionali ed internazionali, ha partecipato alla preparazione dei cori in molti musical nella loro versione italiana.

    Esuberante, imprevedibile, sa entrare in contatto diretto col cuore delle persone con cui lavora e lasciare un segno profondo.

  • Ulrica de Georgio

    Ulrica de Georgio

    Cantante professionista, maestra di coro, insegnante di canto di eccezione e di grande esperienza, è membro del gruppo fondante e dirigente di Tgp.

    Da diversi anni specializzata in corsi di coro formati da non-professionisti, i risultati eccezionali che ha raggiunto valgono più di qualsiasi parola.

    Un concentrato di energia, è armonia in movimento e le sue importanti capacità empatiche le permettono di raggiungere l’essenza delle persone con semplicità disarmante.

  • Francesca Sabatino

    Francesca Sabatino

    Cantante professionista, a lato della carriera artistica densa di prestigiose collaborazioni esercita come logopedista specializzata in terapia della voce, educazione dell’emissione vocale e rieducazione nei disturbi di voce.

    E’ membro fondante e dirigente di Tgp.

    L’aspetto dolce nasconde un uragano in arrivo appena inizia a cantare, capace di coinvolgere chiunque intorno.


  • Con il talento si vincono le partite, ma è con il lavoro di squadra e l'intelligenza che si vincono i campionati

    Dimmi che fare e lo dimenticherò, mostralo e ricorderò. Ma solo se mi coinvolgerai avrò capito

    La verità sta nel coro

    Se vuoi andare veloce, corri da solo. Se vuoi andare lontano, cammina con gli altri